Canone Occupazione Spazi ed Aree Pubbliche (COSAP)

Informazioni

Dove rivolgersi:

Servizio Tributi
Piazza del Popolo, 33
50053 - Empoli
tel. 0571 757756-786-788
e-mail: tributi@comune.empoli.fi.it

lunedì, mercoledì e  venerdì dalle 9 alle 13
martedì e giovedì dalle 15 alle 17.50

Ricevimento solo su appuntamento, da fissare telefonicamente o tramite e-mail.

Descrizione:

Il Canone è dovuto dal titolare dell’atto di concessione o autorizzazione ad occupare il suolo pubblico e in mancanza di questo all’occupante di fatto.
Sono soggette al Canone le occupazioni permanenti o temporanee realizzate su strade, piazze ed aree appartenenti al demanio o patrimonio indisponibile del Comune di Empoli, comprese le aree destinate a mercati anche attrezzati. Il canone si applica anche alle occupazioni realizzate su aree private soggette a servitù di pubblico passaggio.

Tipologia occupazioni
Distinzione delle occupazioni e durata:

  • sono permanenti le occupazioni di carattere stabile che comportino o meno l’esistenza di manufatti o impianti o comunque un’opera visibile, realizzate a seguito di rilascio di un atto di concessione, aventi durata pari o superiore ad un anno. Le frazioni di anno ai fini della determinazione del canone sono computate per intero;
  • sono temporanee le occupazioni comportanti o meno l’esistenza di manufatti, impianti o comunque di un’opera visibile realizzate a seguito del rilascio di un atto concessorio ed aventi durata di effettiva occupazione inferiore ad un anno. Sono abusive le occupazioni effettuate senza la prescritta autorizzazione o concessione.

Modalità di richiesta da parte cittadino
Attenzione: l’ufficio Cosap si occupa esclusivamente dei pagamenti del canone e relative sanzioni. 
Per richieste di informazioni relative a modalità e tempi per richiedere o ritirare le concessioni o autorizzazioni ad occupare il suolo pubblico ci si deve rivolgere agli altri uffici preposti a seconda della tipologia di occupazione e cioè: SUEV – SUAP - Ufficio Tecnico – Polizia Municipale (Unione).

Iter procedura
Procedimento per il rilascio della concessione:
chiunque intenda occupare il suolo pubblico (inteso anche come sopra/sotto suolo) oppure le aree private soggette a servitù di pubblico passaggio deve, benchè escluso dal pagamento del Canone, ottenere il relativo atto concessorio costituente titolo per effettuare l’occupazione stessa. Nel caso sia necessario, l’Ufficio Cosap è competente a modificare la titolarità delle autorizzazioni/concessioni nei seguenti casi:

  • modifica della ragione/denominazione sociale per le società,
  • acquisto del passo carrabile con concessione intestata al vecchio proprietario (cd. voltura per subentro),
  • acquisto della proprietà del passo per successione ereditaria con concessione intestata al de cuius (cd. voltura per subentro).

La variazione deve essere effettuata con sollecitudine dall’interessato, previa formale richiesta. 
Si ricorda che, secondo quanto previsto dall’art. 9 del Regolamento Cosap, il Canone è dovuto dal titolare dell’atto di concessione o autorizzazione e in mancanza di questo dall’occupante di fatto.
 
Si ricorda, difatti, che, nel caso di inerzia nel subentrare nella concessione di passo carrabile da parte del nuovo proprietario o dell’erede, questi sono comunque soggetti al COSAP e sue penalità, in quanto occupanti di fatto.

COSAP 2020 - Tariffe, agevolazioni e scadenze versamenti

Il Consiglio Comunale, con delibera n. 68 del 28/07/2020, ha disposto una serie di misure sul Canone Occupazione Spazi e Aree Pubbliche (COSAP) 2020, adottate anche a seguito dell’emergenza epidemiologica in corso:  

1.- Introduzione di una serie di agevolazioni/esenzioni a favore di particolari categorie di attività particolarmente colpite dalla crisi intervenuta a seguito dell’emergenza epidemiologica Covid-19, come di seguito meglio specificato: 

  • Esenzione Cosap per tutto l’anno 2020 per occupazioni effettuate tramite dehors/tavoli e sedie; 
  • Esenzione Cosap per tutto l’anno 2020 per occupazioni effettuate da concessionari del mercato settimanale, mercati rionali e posteggi fuori mercato, (escluse le occupazioni effettuate per lo svolgimento di manifestazioni commerciali a carattere straordinario, a partire dal mese di settembre);
  • Esenzione Cosap per tutto l’anno 2020 per occupazioni effettuate con tende; 
  • Esenzione Cosap 2020 per occupazioni temporanee effettuate per lavori di attività edilizia e per occupazioni effettuate dallo spettacolo viaggiante, limitatamente al periodo di chiusura della relativa attività, da autocertificare ai sensi del D.P.R. 445/00. Per poterne fruire, il beneficiario dovrà autocertificare il periodo di chiusura della propria attività, necessario per la commisurazione dell’agevolazione. L’autocertificazione, da redigere utilizzando l'apposito modulo, dovrà essere presentata entro il 31/07/2020;

1 - stabilire che il versamento della COSAP, anno 2020, avvenga nei seguenti termini: 

  • RATA UNICA: versamento da effettuarsi con scadenza 30 settembre 2020
  • VERSAMENTO RATEIZZATO: per importi superiori ad € 258,23, è consentito il versamento in 4 rate di pari importo, alle seguenti scadenze: 30 settembre 2020 - 31 ottobre 2020 - 30 novembre 2020 - 31 dicembre 2020.

3 - confermare le tariffe Cosap, approvate in sede di prima applicazione e tacitamente confermate fino al 2019, anche per l’anno 2020;

Normativa di riferimento

Costi:

Determinazione del canone: per le occupazioni l’ammontare del Canone è dovuto per l’intero anno solare indipendentemente dall’inizio dell’occupazione nel corso dell’anno è determinato ai sensi degli artt. 30-31 del Regolamento COSAP e come risultante da apposito allegato.

Esclusioni
L’elenco completo delle esclusioni è stabilito dall’art. 4 del Regolamento COSAP.

Esenzioni
L’elenco completo delle esenzioni è stabilito dall’art. 32 del Regolamento COSAP.

Modalità di fruizione
Modalità e termini di versamento del canone: per le occupazioni permanenti il pagamento del canone, dovuto per l’intero anno solare, deve essere effettuato entro 30 gg dal rilascio della concessione e comunque entro il 31 dicembre dell’anno del rilascio; per le successive annualità il versamento dovrà essere effettuato secondo le scadenze stabilite dall’Amministrazione Comunale.
Quanto detto vale anche per il cosiddetto “commercio ambulante” con posteggio assegnato benché tali occupazioni rientrino nella categoria temporanea.
Per le occupazioni temporanee invece il pagamento del Canone deve essere effettuato al momento del rilascio della concessione e comunque non oltre il termine iniziale dell’occupazione stabilito nell’atto stesso.
Se il canone da versare è superiore a euro 258,23 può essere corrisposto in n. 4 rate e comunque entro l’anno solare. Il versamento del canone può avvenire:

  • utilizzando gli appositi bollettini di CCP predisposti dal Comune di Empoli;
  • in contanti presso qualsiasi sportello del Monte dei Paschi di Siena presente sul territorio nazionale;
  • bonifico su C C Bancario codice IBAN: IT50F0103037830000004600063 bic/swift PASCITMMEMP intestato al Comune di Empoli presso il Monte dei Paschi di Siena - Piazza della Vittoria 24 - Empoli;
  • versamento su CC postale n. 24853509 codice IBAN:IT 19 Q 07601 02800 000024853509 intestato a Comune di Empoli Servizio di tesoreria codice bic/swift BPPI IT TRXXX;
  • Conto Corrente Postale n. 1032785105 codice IBAN: IT 79 O 07601 02800 001032785105 intestato al Comune di Empoli codice bic/swift BPPI IT TRXXX.

Versamento COSAP mediante bonifico
Il concessionario tenuto al versamento del COSAP potrà effettuarlo, rispettando comunque i termini perentori indicati, anche a mezzo di bonifico bancario. Sarà quindi onere del soggetto tenuto al versamento dare con sollecitudine espressa disposizione alla propria banca affinché siano rispettate – con la valuta riconosciuta al Comune di Empoli - le scadenze previste onde evitare l’applicazione delle penalità previste per ritardato pagamento (pari al 30% del Canone tardivamente versato ed interessi legali).
Nel bonifico è indispensabile indicare nella “causale” l’anno COSAP di riferimento, il numero di bollettino (che trovate indicato nello stesso), il numero dell’atto di concessione per cui si paga il canone.

Informazioni
Penalità: art. 41 del Regolamento COSAP. Per le occupazioni di suolo pubblico concessionate in caso di omesso versamento si applica una penalità pari al 30% del Canone dovuto oltre al recupero di quest’ultimo e degli interessi maturati.

Strumenti di tutela

Tipo
ricorsi amministrativi, ordinari e straordinari