In cerca di Simurgh per imparare a comprendersi

Lunedì 8 luglio alle 21.30 nel giardino del Torrione di Santa Brigida a Empoli. In scena migranti che hanno partecipato a un laboratorio di Giallo Mare Minimal Teatro



.

Lunedì 8 luglio alle 21.30 sotto il Torrione di Santa Brigida a Empoli sarà di scena lo spettacolo di In cerca di Simurgh, la regia è di Vania Pucci.

Frutto di un laboratorio teatrale attivato con richiedenti asilo, tenutosi presso il Minimal Teatro di Empoli, questo lavoro parte dal testo di Farîd ad-Dîn ‘Attâr, un poeta persiano del 1200, che con La conferenza degli uccelli ha scritto uno dei capolavori dell’intera letteratura persiana, ispirando anche Peter Brook in uno dei suoi spettacoli più sorprendenti. Gli uccelli si riuniscono in assemblea e l’Upupa li convince ad intraprendere un lungo viaggio alla ricerca di Simurgh il re degli uccelli. Non tutti sono disposti a partire ed accampano mille scuse, rimangono persino nella gabbia pur di non avventurarsi verso il non conosciuto. Devono attraversare valli diverse, la valle della ricerca, la valle dell’amore, la valle della violenza, la valle della disillusione, la valle della morte. Giunti di fronte a Simurgh si accorgono che altro non è che uno specchio dove possono riflettersi.

Sono giunti alla fine del viaggio, un viaggio che li ha portati alla scoperta di se stessi, li ha feriti, li ha fortificati.

Questo testo diventa un meraviglioso pretesto per parlare dell’oggi e della necessità di capirsi e riconoscersi come appartenenti al genere umano, al di là delle lingue che si parlano e delle religioni che si professano. 

L’evento, inserito nell’ampio cartellone dell’estate empolese, è a cura della compagnia teatrale Giallo Mare Minimal Teatro. 

Il biglietto di ingresso è di 10 euro, ridotto soci Coop 7 euro.  

Prevendita fino ad esaurimento posti dal lunedì al venerdì 9.30 alle 16, presso Giallo Mare Minimal Teatro (via Paolo Veronese 10, sopra il supermercato coop di Santa Maria- Empoli)

Informazioni e ritiro biglietti su appuntamento telefonando allo 0571/81629-83758.

(Fonte: Giallo Mare Minimal Teatro)