Garante della comunicazione per il governo del territorio

Il Garante della comunicazione per il governo del territorio viene istituito con la legge regionale n. 1 del 3 gennaio 2005; si tratta di una figura funzionale alla partecipazione dei cittadini al procedimento di formazione degli strumenti di pianificazione del territorio.

Le funzioni del Garante della comunicazione sono finalizzate a garantire, attraverso una comunicazione tempestiva e appropriata, l’effettiva ed efficace partecipazione dei cittadini ad ogni fase dei procedimenti di formazione degli strumenti di pianificazione territoriale e alle relative varianti, nonché agli atti del governo del territorio di competenza del Comune.

Il comma 5 dell'art. 7 annovera infatti i cittadini, singoli o associati, tra i “soggetti istituzionali” competenti alla formazione delle scelte territoriali, in coerenza con le nozioni di cittadinanza attiva e di partecipazione politica. Quindi, i cittadini, proprio in virtù dei diritti e dei doveri connessi alla loro cittadinanza, «partecipano alla formazione degli strumenti della pianificazione territoriale (...)».

Inoltre la stessa legge, all'art. 5, definisce lo “Statuto del territorio” come l'insieme delle risorse, dei beni e delle regole, che costituiscono la sua identità, il suo valore e la sostenibilità del suo sviluppo. Dunque, considera quello Statuto come elemento imprescindibile nella pianificazione territoriale di ogni amministrazione locale e dispone che ad ogni livello di governo (comunale, provinciale, regionale), vengano definiti i percorsi di democrazia partecipata, mediante i quali stabilire le regole di insediamento e di trasformazione nel territorio interessato.

Con l'obiettivo primario di costruire una comunità attiva, consapevole e partecipe, disponibile alla condivisione, all'ascolto, al confronto costruttivo, alla collaborazione attiva, il Comune di Empoli mette a disposizione una serie di strumenti comunicativi, fiduciosa che la partecipazione sarà il più possibile trasversale e allargata, mai limitata al ristretto, seppur legittimo, interesse del singolo o del singolo problema. Il diritto alla partecipazione è sancito e promosso dalla Legge Regionale n. 69 del 27/12/2007.

Compito del Garante è di costruire ogni volta uno specifico percorso di informazione e partecipazione teso a mobilitare la popolazione del territorio con una pluralità di strumenti e di occasioni di riflessione e discussione su un futuro insieme di questioni essenziali per il loro territorio.

Il Garante della comunicazione del Comune di Empoli è raggiungibile ai numeri 0571 757804 / 757879 / 757950.

 

Contatti