“Tutti in Piedi!”, la Memoria si canta insieme

Mercoledì 24 luglio alle 21.30, piazza XXIV luglio. Iniziativa da vivere tutti insieme per omaggiare, oltre che con la cerimonia di commemorazione, quei 29 empolesi uccisi per rappresaglia nazista

.

EMPOLI - Sono passati settantacinque anni da quel tragico episodio che ferì profondamente la storia della comunità empolese – era il 24 luglio 1944 – quando ventinove concittadini furono fucilati per rappresaglia dalle truppe naziste. Per ricordarli, mercoledì 24 luglio 2019, si svolgeranno le celebrazioni commemorative a cui seguirà la terza edizione di “Tutti in piedi!”, uno dei più suggestivi eventi del LuglioEmpolese.

Per chi vuol cantare o suonare con l’Orchestra e il Coro all’improvviso per onorare la memoria di quei caduti e della Resistenza a Empoli.
 
Per il terzo anno Piazza XXIV Luglio si trasformerà in una location per un concerto a cielo aperto dove tutti possono unirsi ai canti.

Una chiamata alle armi della musica e del canto, tutti insieme e tutti in piedi, per ricordare e tracciare un ponte tra passato presente e futuro. 
Una serata per ricordare, in una delle date e in uno dei luoghi più significativi di Empoli: il 24 Luglio in piazza XXIV Luglio, dove si tiene la commemorazione dell’eccidio del 1944. 
Da un’idea del Comune di Empoli e Giallo Mare Minimal Teatro un evento che vede la musica come arma per dire no alla guerra e al terrorismo. L’iniziativa vede la collaborazione del Comune di Empoli con il Centro Studi Musicali BusoniGiallo Mare Minimal Teatro,CAM Centro Attività Musicale EmpoliCoro Popolare "MirinCoro"Pia Società Corale Santa CeciliaEmpoli Jazz.

Per chi vuol suonare o semplicemente ha voglia di cantare in coro, verrà formata spontaneamente un’Orchestra all’improvviso per rendere omaggio ai 29 cittadini empolesi che il 24 luglio 1944 persero la vita fucilati per rappresaglia dai nazisti. 
La performance sarà insieme un atto di partecipazione, di memoria storica e di riconoscimento per quelle persone che hanno dato la vita per noi, per quello che siamo adesso. Una memoria da difendere con le armi della musica e del canto, un modo etico di dire no alla guerra e ai totalitarismi, ma anche al terrorismo e ai fanatismi. Non importa essere professionisti della musica, si tratta di fare testimonianza e di esserci: per resistere ed esistere. 

L’appuntamento è per mercoledì 24 luglio alle 21.30 in Piazza XXIV Luglio, per ricordare, raccontare e cantare. Saranno distribuiti i testi e gli spartiti – e con la partecipazione della Banda, dell’Orchestra e del Coro del CAM, del Mirincoro e della Corale Santa Cecilia - tutti insieme, semplicemente, suoneranno e canteranno. Ecco alcune canzoni che sicuramente sono in scaletta: O Bella Ciao, Inno di Mameli, Fischia il Vento, Sandokan.


Il 23 luglio, il giorno prima, è in programma una prova presso la sede del CAM Centro Attività Musicale Empoli, nell’ex ospedale Vecchio di Via Paladini, alle 21.30 con CAM Orchestra, CAM Banda e CAM coro. La prova è aperta a tutta la cittadinanza e a tutti i musicisti che vogliono partecipare. 

Per informazioni in merito all’iniziativa: 
Giallomare Minimal Teatro 
0571/81629 info@giallomare.it 
www.giallomare.it 

Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni 
0571/711122 csmfb@centrobusoni.org 
http://www.centrobusoni.org