Rotatoria di Carraia, apre il cantiere per realizzare l’infrastruttura a servizio della Circonvallazione Sud

Un investimento da 150.000 euro totali. Opera pronta entro fine 2020. Il vicesindaco del Comune di Empoli: «Oggi parte un nuovo cantiere in città»

.

EMPOLI – Novità importante per la viabilità cittadina, in particolare per l’area commerciale-industriale di Carraia. In arrivo una nuova rotatoria all’ingresso della strada Circonvallazione Sud, strada recentemente realizzata per connettere più velocemente la parte sud cittadina alla superstrada Firenze-Pisa-Livorno e divenuta uno snodo importante per la città.
Oggi, lunedì 17 agosto 2020, alle 9.30, sono iniziati i lavori per la realizzazione della nuova infrastruttura.
Alla presenza della ditta empolese Cav. Pozzolini Lorenzo Srl, che si è aggiudicata l’appalto, del direttore dei lavori, del coordinatore della sicurezza e del responsabile unico del procedimento, è stato sottoscritto il verbale di inizio lavori e stabilito il cronoprogramma delle lavorazioni.
L’intervento, progettato da Smart Engineering di Pisa, ha un costo complessivo di 150.000 euro e la conclusione è prevista entro la fine del 2020.

COSI’ IL VICESINDACO DEL COMUNE DI EMPOLI - «Oggi parte un nuovo cantiere in città. Questa nuova rotatoria migliorerà l’incrocio tra via Pirandello e la strada parallela alla Fi-Pi-Li, nella zona produttiva di Carraia, rendendolo allo stesso tempo più sicuro.
Giorno dopo giorno stiamo portando avanti le opere pubbliche che ci eravamo impegnati a realizzare nel corso di questo mandato amministrativo e siamo determinanti ad andare avanti così perché mai come adesso, complice anche l’emergenza Covid-19, occorre fare investimenti pubblici per favorire l’occupazione e stimolare l’economia locale».

L’INFRASTRUTTURA - La rotatoria è simile a un’8 e consente di effettuare le diverse manovre di immissione in modo più sicuro sia per coloro che arrivano dalla superstrada, da Via dei Cappuccini e da Monteboro, evitando l'attraversamento della zona residenziale di Carraia.

PROGETTO - La nuova intersezione si configura come una rotatoria non convenzionale a 5 rami: si tratta di due rotatorie di diametro 30 metri ravvicinate in modo da consentire la realizzazione di un unico anello di rotatoria. In questo modo è possibile ottenere un unico collegamento tra le strade intersecanti. I rami presentano un'unica corsia in ingresso di larghezza 3,5 metri e un'unica in uscita di larghezza 4,5 metri. L'intervento prevede anche la realizzazione del sistema di raccolta delle acque meteoriche e il completamento dell'impianto di illuminazione presente.