Il ponte sull’Orme sarà consolidato, intanto il traffico diventerà a senso unico alternato. Intervento indispensabile da oltre 700.000 euro

Permane il divieto di transito per i mezzi superiori a 3,5 tonnellate.

Il ponte sull’Orme sarà consolidato, intanto il traffico diventerà a senso unico alternato. Intervento indispensabile da oltre 700.000 euro

Il ponte sull’Orme, lungo la Statale Tosco Romagnola, sarà oggetto di un importante opera di consolidamento.
Si tratta di uno dei ponti più trafficati di Empoli e anche una delle infrastrutture più vecchie, costruita negli anni immediatamente successivi alla fine della Seconda Guerra Mondiale. 

La giunta comunale ha approvato il progetto di fattibilità che prevede la sostituzione della struttura dell’impalcato.
Si tratta di un progetto che vede coinvolta anche la Società Nuovo Pignone Srl di Firenze che sostiene le spese progettuali.
L’importo complessivo dell’opera è stimato in 716.000 euro. 

La Nuovo Pignone è coinvolta in quanto il Comune di Empoli ha partecipato nei mesi scorsi ad alcuni tavoli tecnici con Regione Toscana, Nuovo Pignone, Città Metropolitana di Firenze e altri enti interessati al problema di viabilità per i trasporti eccezionali lungo le direttrici Firenze-Livorno. Il territorio comunale empolese è interessato sensibilmente dal transito di questi convogli perché, a causa delle altezze eccessive dei diversi carichi trasportati non possono transitare sulla S.G.C. FI-PI-LI, strada che nel tratto empolese presenta sottopassi di altezze non sufficienti. 

Il tragitto migliore dei trasporti eccezionali a Empoli è rappresentato dalla Tosco Romagnola che attraversa la città da est ad ovest.
Ma questo percorso non può essere utilizzato in quanto, a seguito di alcune verifiche tecniche effettuate nei mesi scorsi con l’obiettivo di accertarsi lo stato manutentivo dell’opera, sono emerse criticità che non consentono il transito di mezzi pesanti.  

Va ricordato, infatti, che già un anno fa, proprio dai primi di aprile del 2019,  il ponte sull’Orme è diventato off limits ai mezzi che superano le 3,5 tonnellate di peso. La novità si è resa necessaria in seguito agli accertamenti effettuati in merito alla staticità della struttura che collega viale Petrarca e la Tosco Romagnola sud. Durante i test è emerso che alcune componenti strutturali necessitano di interventi di manutenzione straordinaria. In attesa del cantiere il ponte deve essere alleggerito dei carichi più pesanti. 

Mentre il progettista individuato si sta occupando di redigere i progetti (definitivo ed esecutivo), nei prossimi giorni il ponte sarà oggetto di un’ulteriore modifica di viabilità proprio per evitare qualsiasi tipo di sovraccarico.
Dunque nel periodo che ci divide da ora al termine dei lavori, sul ponte il traffico sarà regolato da un impianto semaforico che renderà la viabilità a senso unico alternato limitando il numero dei veicoli che possono transitarvi sopra.
Da mercoledì prossimo, 22 aprile, partiranno i lavori di predisposizione del semaforo che, appena sarà pronto (presumibilmente entro la fine di aprile), entrerà in funzione. 

La tempistica dell'intervento sarà resa nota al momento della redazione del progetto esecutivo che dovrebbe essere pronto al termine della prossima estate. 

Dunque, per sintetizzare, in questi mesi l’ing. Amedeo Romanini di Lucca, individuato come progettista dalla Nuovo Pignone, si occuperà di redigere i progetti. Entro settembre i progetti dovrebbero aver terminato il loro percorso di approvazione. Quindi sarà aperto un bando di gara per individuare la ditta esecutrice dei lavori.
Nel frattempo dalla prossima settimana sul ponte dell’Orme, percorribile da un anno solo da mezzi di massa inferiore alle 3.5 tonnellate (eccetto mezzi per il trasporto pubblico), inizierà l’installazione del semaforo per regolare il senso unico alternato.
Per garantire la sicurezza della circolazione i mezzi saranno fatti transitare nella parte centrale dell'impalcato che presenta meno degradi dovuti al tempo e alla scarsa qualità dei materiali utilizzati all’epoca della costruzione.