Migliora la Wifi gratis in centro storico e si ampliano gli spazi dove è possibile navigare

Con un ‘buono’ da 15.000 euro vinto il Comune di Empoli ha allargato il servizio gratuito per tutta la cittadinanza.
L’assessore Antonio Ponzo Pellegrini: «Un ulteriore incentivo a vivere il centro storico, non escludiamo nuovi investimenti».

Migliora la Wifi gratis in centro storico e si ampliano gli spazi dove è possibile navigare

EMPOLI - Accesso a internet più veloce e performante, in una parola migliore, dai siti pubblici di piazza XXIV Luglio, piazza della Vittoria, piazza del Popolo e piazza Farinata degli Uberti dove già esiste da anni la connessione wifi del Comune di Empoli. Non solo il servizio, completamente gratuito, è stato esteso anche ad altre aree del centro storico: piazza Madonna della Quiete, piazzetta delle Stoviglie e le aree antistanti gli ingressi della biblioteca ‘Renato Fucini', lato via Cavour, e del Palazzo delle Esposizioni di piazza Guido Guerra.
È questo il frutto di un voucher da 15mila euro messo a disposizione dall’Ue che il comune di Empoli ha vinto partecipando a un bando apposito. A inviare la propria candidatura alla Commissione europea per WiFi4EU erano stati ben 3.202 municipi italiani, un record fra i Paesi Ue.

«La presenza di internet gratuito nelle piazze del nostro centro cittadino non è una novità, con questo ulteriori investimento lo miglioriamo sensibilmente oltre ad ampliare l’area coperta. È un ulteriore incentivo a vivere il centro storico e non escludiamo nuovi investimenti e ampliamenti. Il WIFI gratuito è un servizio che una città moderna e in fase di cambiamento come Empoli deve avere – ha detto spiega l’assessore all’innovazione Antonio Ponzo Pellegrini –. Le zone coperte sono tante, pensate per tutti i frequentatori del centro storico. Mi auguro che  possa essere utilizzato sempre di più dai giovani, in particolare dagli studenti. E che possa essere un volano economico per le attività produttive dell’area».

Il voucher poteva essere utilizzato per finanziare l'installazione di una rete pubblica Wi-Fi completamente nuova, potenziare una rete pubblica Wi-Fi esistente o estenderne la copertura. L’amministrazione ha deciso di utilizzare il ‘buono’ per investire nel miglioramento degli accessi a internet da parte dei cittadini dai siti già esistenti sostituendo i dispositivi Access Point già installati e allargando il servizio wifi gratis ad altri spazi.
L’ente, da parte sua, per beneficiare della somma, è sottostata ad alcuni vincoli quali l’installazione di Access Point con caratteristiche tecniche minime, sostenere a proprie spese il servizio di connettività che deve risultare il migliore offerto in zona e comunque con una velocità minima di almeno 30 Mbps in download, ed il mantenimento della rete WiFi4EU attiva per almeno 3 anni.
L’accesso, per il momento, è libero, subordinato solo all’accettazione delle condizioni di utilizzo presenti nel captive portal, pagine web che viene mostrata agli utenti quando tentano di connettersi al WiFi4EU per l’accesso ad internet.