Il Pozzale Luigi Russo guarda al futuro con 3 nuovi giurati, la Giuria Popolarissima e la cerimonia 2020 che va al 2021

Evelina Santangelo, vincitrice lo scorso anno, Alfonso Maurizio Iacono e Virginia Tonfoni sono i tre membri che completano la giuria di qualità. Nel prossimo aprile la consegna

premio pozzale empoli

EMPOLI – Un anno fa andava in scena la 67a edizione del ‘Premio letterario Pozzale - Luigi Russo’.

A dodici mesi di distanza molto è cambiato fuori e dentro al riconoscimento culturale più importante della città di Empoli, fra i premi letterari più longevi del panorama italiano.
La pandemia ha rimandato l’edizione 2020 al prossimo anno. L’idea dell’amministrazione comunale, del comitato organizzatore e della giuria del premio è quello di recuperare la cerimonia a primavera prossima, per poi sperare di poter realizzare quella del 2021 normalmente nel prossimo novembre.

Ci sono novità importanti per il ‘Pozzale’.

Innanzitutto tre nomi nuovi si uniscono alla già importante giuria del premio.

Sono Evelina Santangelo, vincitrice lo scorso anno con il titolo ‘Da un altro mondo’ (Einaudi 2018), Alfonso Maurizio Iacono e Virginia Tonfoni.

La Santangelo, scrittrice, traduttrice, editor. Con Einaudi ha pubblicato raccolte di racconti e romanzi. Collabora con il settimanale L'Espresso. Iacono è accademico-filosofo, vincitore del Premio Speciale Pozzale Luigi Russo 2001 con Autonomia, potere, minorità, (Feltrinelli 2000. E' professore di Storia della filosofia presso la Facoltà di Lettere e filosofia dell’Università di Pisa, di cui è stato Preside fino al 2012. Virginia Tonfoni è autrice di graphic novel. Ha collaborato a tutte le edizioni di Leggenda, festival empolese della lettura e dell'ascolto per bambini e ragazzi 0-14 anni, per la sezione relativa a fumetto e graphic novel. Giornalista e fumettista, è nata a Livorno. Per Bao Publishing ha pubblicato nel 2017 Violeta. Corazón maldito.

Ricordiamo che in questi mesi la giuria aveva pianto le scomparse di Remo Bodei, accademico-filosofo, e Biancamaria Scarcia, orientalista e docente di studi islamici all'Università La Sapienza di Roma.

La nuova giuria del Premio, che, a norma di Statuto del Premio letterario Pozzale Luigi Russo, rimarrà in carica per tre anni è quindi adesso composta da:

Roberto Barzanti
Matteo Bensi (Presidente del Comitato Organizzatore)
Giuliano Campioni
Laura Desideri
Giuseppe Faso
Alfonso Maurizio Iacono
Giacomo Magrini
Cristina Nesi
Evelina Santangelo
Alessandra Sarchi
Virginia Tonfoni

Accanto al lavoro della giuria di qualità, che indicherà i due vincitori della 68esima edizione del Premio Pozzale, lavorerà la ‘Giuria Popolarissima’. Un modo per coinvolgere in maniera ancor più attiva la cittadinanza, che lo scorso anno assegnava la menzione speciale ‘Selezione Lettori’ ad uno dei tre libri vincitori del Premio Pozzale.
Nell’edizione 2020 ogni persona avrà la possibilità di votare il proprio libro preferito, tra tutti – davvero tutti – quelli scritti in lingua italiana e pubblicati per la prima volta in Italia nel 2020. Il libro più votato sarà premiato alla presenza dell’autrice/autore durante la cerimonia del Pozzale Luigi Russo il prossimo aprile.

Vuol essere quindi un vero e proprio premio scelto direttamente dai cittadini. Si potrà votare a partire dal 30 novembre e fino al 15 gennaio 2021. Le modalità saranno semplicissime e fra pochi giorni saranno dettagliate. L’iniziativa della Giuria Popolarissima si svolge in stretta collaborazione con i firmatari del Patto della Lettura locale.

Già nell’edizione 2019 si era costituita la Giuria Popolare, le librerie cittadine e le scuole superiori con l'attivazione dei Circoli di Lettura, divenuti appuntamento immancabile della biblioteca comunale ‘Renato Fucini’. Da questa emerse una menzione, ma con a Giuria Popolarissima nasce un vero e proprio terzo vincitore.