Empoli aderisce alle ‘Città per la vita, città contro la pena di morte’ dalla comunità di Sant'Egidio

In occasione della Festa della Toscana 2019 che si celebra il 30 novembre

.

EMPOLI – Una riflessione sulla pena di morte e l'adesione al progetto "Città per la vita, città contro la pena di morte". La città di Empoli, in occasione della Festa della Toscana 2019 aderisce infatti alla campagna promossa dalla comunità di Sant'Egidio ‘Cities For Life, Cities Against the Death Penalty’ in occasione della "Giornata internazionale delle città per la vita - città contro la pena di morte", che si celebra il 30 novembre in ricordo dell'anniversario della prima abolizione della pena di morte dall'ordinamento di uno stato europeo, da parte del Granducato di Toscana nel 1786.

L’adesione di Empoli a “Cities for life/Cities against the Death Penalty” è stata stabilita nei giorni scorsi dalla giunta comunale, con un apposito atto di indirizzo.
L’amministrazione comunale si impegna a fare di questa adesione motivo di accresciuta responsabilità, operando in tutti gli ambiti di propria competenza perché siano assicurati spazi di adeguata informazione e sensibilizzazione sulle motivazioni del rifiuto di tale pratica e sul progresso della campagna abolizionista nel mondo. Un’adesione che avviene a meno di un anno dalla Risoluzione delle Nazioni Unite per una Moratoria universale delle esecuzioni capitali.

 L'adesione alla campagna prevede anche l'inserimento dello stesso logo "Cities for life" nella homepage del sito del Comune.