Ecco i progettisti per recuperare Palazzo Ghibellino: diventerà sede istituzionale del Comune di Empoli

Il sindaco Brenda Barnini: «Grandi progetti stanno cambiando Empoli, restituendo valore alla nostra città e dando impulso allo sviluppo»

.

EMPOLI – Verso il recupero dello storico Palazzo Ghibellino di Piazza Farinata degli Uberti. È notizia delle ultime ore l’individuazione e l’aggiudicazione provvisoria ad un gruppo di professionisti della realizzazione del progetto definitivo ed esecutivo per il consolidamento e il restauro conservativo dell’edificio che nei piani dell’amministrazione comunale diverrà la sede del palazzo municipale.

 .

«Sono davvero molto felice di poter dare questa notizia. Abbiamo i nomi della squadra di progettisti che porterà avanti il recupero del Palazzo Ghibellino. Entro il 2021 – spiega il sindaco Brenda Barnini - avremo il progetto e poi nel 2022 potremo iniziare i lavori di ristrutturazione. Obiettivo: spostare in questo storico palazzo della città una parte fondamentale dei servizi comunali. Nel mentre che il progetto di rigenerazione del vecchio ospedale  entra nel vivo con il cantiere aperto, inizia ora ufficialmente la progettazione su Palazzo Ghibellino. Giorno dopo giorno grandi progetti stanno cambiando Empoli, restituendo valore alla nostra città e dando impulso allo sviluppo».

 

“La proposta progettuale dei professionisti dovrà essere in linea con la rilevanza storico-culturale che questo edificio costituisce per l’identità della città e quindi finalizzata alla perpetuazione del bene e alla sua rifunzionalizzazione, in accordo con gli organi preposti alla tutela, mediante interventi improntati ai principi del restauro secondo criteri di compatibilità e reversibilità” – questo si legge nella determina.

 

L’ufficio tecnico comunale aveva in passato elaborato un progetto preliminare per una spesa ipotizzata di 1.300.000 euro, dunque questo potrebbe essere l’investimento per il restauro del ‘Ghibellino’.

Il palazzo sarà la sede istituzionale del Comune di Empoli: fra le ipotesi andrà a ospitare l’Ufficio Relazioni col Pubblico, gli uffici dell’amministrazione comunale, del sindaco e della giunta, sala conferenze e la sala del Consiglio Comunale.

 .

L’aggiudicazione provvisoria, che diverrà definitiva al termine dell’esito positivo delle verifiche amministrative di rito, è andata al raggruppamento temporaneo di imprese che si è costituito per l’occasione composta da Guicciardini & Magni Architetti Studio Associato con D SIDE Studio Elena Ducci, Sara Monti, Marco Meoni Ingegneri e Giovanni Martini Perito industriale Associati e Mannori & Associati Geologia Tecnica.

L’importo dell’incarico supera di poco i 67.500 euro.

 

PALAZZO GHIBELLINO

Palazzo Ghibellino rappresenta, insieme anche alla Collegiata di Sant’Andrea e al complesso degli Agostiniani, un po’ la storia di Empoli.

Costruito probabilmente nell'XI secolo dalla famiglia dei conti Guidi, il Palazzo Ghibellino ha quasi del tutto perduto le sue linee originarie, essendo stato ristrutturato nel XVI secolo, quando fu acquistato dai Del Papa.

Deve il suo nome al famoso Parlamento Ghibellino, che vi si svolse nel 1260, dopo la battaglia di Monteaperti in cui i senesi, ghibellini, sconfissero i guelfi fiorentini. Fu in quell’occasione che Farinata degli Uberti pronunciò la difesa di Firenze, che Dante ricorda nella Divina Commedia e che impedì la distruzione della città ad opera dei ghibellini.


.