Cimiteri, al via i lavori a Pagnana. Poi sarà il turno di Fontanella. Per il Monumentale dei Cappuccini pronti 700.000 euro per un ulteriore restauro

Ampliamenti in vista per le strutture delle frazioni. Recupero strutturale per il gioiello all’interno del complesso religioso risalente al 1600

.

EMPOLI – Sono stati consegnati ufficialmente questa mattina, mercoledì 4 novembre, i lavori per l’ampliamento del cimitero di Pagnana. Nei prossimi giorni la ditta incaricata aprirà il cantiere. Il progetto prevede un investimento da 250.000 euro da parte del Comune di Empoli. Sono 300 i giorni a disposizione per terminare l’intervento, si tratta di costruire tre nuove cappelle che saranno realizzate accanto a quelle già esistenti.

Questa nuova costruzione, progettata dall’ufficio Lavori Pubblici del Comune di Empoli, prevede un totale complessivo di 60 loculi disposti su cinque file.
L’area di costruzione si trova sul lato di Via Motta, le tre cappelle saranno realizzate in calcestruzzo con rivestimento in marmo bianco di Carrara.
È prevista anche la realizzazione ex novo di un servizio igienico idoneo anche a ospitare i disabili.

In fase di ultimazione anche l’iter amministrativo per l’aggiudicazione dei lavori al cimitero di Fontanella,  in Via Salaiola. Anche qui sono previsti nuovi loculi per un investimento complessivo di 300.000 euro.

In questo caso sarà costruita un’unica grande cappella sul lato posteriore della struttura, vicina ai locali dei custodi. Ospiterà 65 nuovi spazi per le salme, oltre a 35 ossari. Si attende la conclusione delle verifiche per l’aggiudicazione definitiva alla ditta. 

Infine recentemente la giunta comunale ha dato il via libera al progetto di fattibilità per completare i lavori di restauro al cimitero monumentale dei Cappuccini. A inizio 2020 è terminato un intervento da 300mila euro, vale a dire il primo stralcio delle opere di manutenzione straordinaria al camposanto dei Cappuccini.

Adesso si parla del secondo stralcio, un progetto del valore più che doppio del primo, ovvero 700.000 euro, che porterà l’investimento sul Monumentale di Corniola, su Via Salaiola, a un totale di un milione di euro. Il progetto è diretto dall’architetto Lorenzo Melani.

Il Monumentale si trova sulla destra, andando verso Corniola e Monterappoli, è inserito nel complesso del convento sorto nel 1600, dove troviamo anche la Chiesa di San Giovanni Battista in Pantaneto, contornata dalle cappelle.

Sia il cimitero sia la chiesa sono di proprietà del Comune di Empoli, l’edificio religioso fu restaurato durante il Grande Giubileo del 2000. L’adiacente convento è di proprietà della parrocchia dei Santi Simone e Giuda a Corniola.

L’area interessata dai lavori ospita cappelle private e presenta da tempo pericolo di crollo causato da deterioramento della copertura, in particolare delle travi in legno.

Col primo stralcio un’ampia area è stata recuperata e tornata di fatto come nuova.

Col secondo intervento si va a perfezionare l’opera di recupero: consolidamento del tetto, rifatto in legno e ferro; nuovo l’intonaco e relative imbiancature. Non solo, sarà sostituito il manto di copertura con coppi e tegole, nuove docce e calate, nuovi cornicioni, ripristino delle parti in pietra serena. Sarà adeguato l’impianto elettrico. Le volte e le porzioni architettoniche di pregio saranno ripristinate, così come i pavimenti.