Buoni spesa, un numero telefonico e una mail a cui chiedere le prime informazioni

Ecco ciò che viene richiesto alla persona che ha intenzione di beneficiare di assistenza economica

.

EMPOLI – Covid-19 e buoni spesa, ecco le prime informazioni per poi presentare la domanda. La misura è a sostegno dei nuclei familiari in difficoltà, per l'acquisto di generi alimentari o prodotti di prima necessità.

 

Il modulo per richiedere l'erogazione dei buoni spesa sarà on line nelle prossime ore sul sito del Comune di Empoli.

La concessione degli interventi di assistenza economica avviene entro i limiti complessivi delle risorse trasferite al Comune di Empoli in attuazione dell' Ordinanza Cdpc n. 658 del 29 marzo 2020.

 

Intanto è possibile contattare il numero telefonico dell’ufficio sociale 0571  757736, dalle 8.30 alle 13.30, dal lunedì al venerdì.

Oppure richiedere informazioni a questo indirizzo mail buonispesa@comune.empoli.fi.it.

Già circa trenta attività commerciali empolesi hanno aderito a questo progetto e quindi si rendono disponibili a ricevere buoni spesa per l'acquisto dei generi di prima necessità.

 

La domanda andrà presentata entro il 30 aprile e poi ci sarà al massimo un mese di tempo, dal momento dell’attribuzione, per spendere il buono.

 

Nelle prossime ore verrà reso pubblico il modello di autocertificazione per accedere ai buoni spesa in cui saranno chieste informazioni circa:

generalità del richiedente;

informazioni sui componenti del nucleo familiare (numero ed età componenti ed eventuali fragilità al loro interno);

condizioni lavorative;

consistenza dei conti correnti bancari e postali;

fruizione di altri sostegni o contributi pubblici percepiti;

condizione abitativa e patrimonio immobiliare;

reddito complessivo del nucleo familiare del marzo 2020;

accesso del nucleo familiare ad altri servizi sociali.

Si ricorda che è possibile presentare un’unica domanda per nucleo familiare.

I dati forniti nel modello di autocertificazione verranno sottoposti a verifica a campione

 

COSA È IL BUONO SPESA?

Il buono spesa è un titolo di acquisto finalizzato a reperire «generi di prima necessità», vale a dire:

 prodotti alimentari, per l’igiene personale e per l’igiene della casa;

medicinali e prodotti farmaceutici non erogati a titolo gratuito dal Servizio Sanitario Nazionale, la cui necessità sia accompagnata da apposita prescrizione del Medico di Medicina Generale o Piedatra di Libera Scelta o corrisponda a beni non rinvenibili negli altri canali erogativi.

L’importo del buono spesa varia da 200 a 500 euro al mese a seceonda del numero dei componenti il nucleo familiare:

1 persona 200 euro, 2 persone 300 euro, 3 persone 400 euro, 4 persone 450 euro, 5 persone od oltre 500 euro.

 

CHI PUÒ BENEFICIARE DEI BUONI SPESA?

I nuclei familiari in possesso dei determinati requisiti:

  1. Requisito della residenza: è necessaria la residenza nel Comune di Empoli o il domicilio qualora, a seguito del sopravvenire dell’emergenza epidemiologica CoViD-19, non sia più potuto rientrare nel comune di residenza
  2. Requisiti occupazionali: modifica della condizione occupazionale dei componenti del nucleo familiare dovute allo stato di emergenza epidemiologica CoViD-19 (per lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e determinato, autonomi, intermittenti, a chiamata, disoccupati o inoccupati)
  3. Requisiti economici: saldo contabile attivo in depositi e conti correnti bancari e postali intestati ai membri del nucleo familiare al 31 marzo 2020 non superiore a 5.000 euro, accresciuto di 2.000 euro per ogni componente del nucleo familiare successivo al primo, fino a un massimo di € 10.000,00.