‘Ballo Comune’: l’esperienza del linguaggio del corpo con Virgilio Sieni

Mercoledì 28 novembre alle 19 e alle 20.30, Cenacolo degli Agostiniani. Un incontro spontaneo con musica dal vivo sulle note di Bach, con Anna Montemagni al violoncello a cui sono invitati a partecipare tutti gli empolesi

.

EMPOLI – Il linguaggio del corpo, il suo studio, fino al raggiungimento delle sue potenzialità espressive, senza conoscenze specifiche della danza in generale, sono il cuore del progetto del coreografo Virgilio Sieni che porterà a Empoli per la prima volta, l’evento “Ballo Comune”.

Due i momenti: mercoledì 28 novembre 2018 alle 19 e poi alle 20.30 nella splendida cornice del Cenacolo degli Agostiniani (via dei Neri, 15).

L’Iniziativa è completamente gratuita, vi possono partecipare persone di ogni età e abilità, danzatori, performer, attori e artisti.

Per iscriversi basta inviare una email all’indirizzo accademia@virgiliosieni.it , oppure, contattare il numero 055 2280525. 

“Ballo Comune” è un’esperienza unica nel suo genere, per relazione e trasmissione di linguaggi del corpo e della danza, che vedrà protagonisti i cittadini empolesi che la vorranno vivere sulle note di  Johann Sebastian Bach suonato dal vivo con Anna Montemagni e il suo violoncello. 

COME PARTECIPARE – L’evento è composto da due fasi: alle 19 un momento preparatorio della durata di un’ora, denominato Lezione sul gesto, in cui chi partecipa, istruito dal coreografo Sieni, affronterà temi come lo sguardo, l’articolazione, la vicinanza e il tatto.

Alle 20.30 la seconda fase riguarderà Ballo Comune, cioè, la performance danzante aperta al pubblico, realizzata dai protagonisti, intorno alla Suite per violoncello n.3 di Bach, eseguita dal vivo da Anna Montemagni. 

CHI E’ VIRGILIO SIENI - Si forma in discipline artistiche e architettura dedicandosi parallelamente a ricerche sui linguaggi del corpo e della danza. Approfondisce tecniche di danza moderna, classica, release con Traut Streiff Faggioni, Antonietta Daviso, Katie Duck. Nel 1983, dopo quattro anni di studio sul senso dell’improvvisazione tra Amsterdam, Tokyo e New York, fonda la compagnia Parco Butterfly e nel 1992 la Compagnia Virgilio Sieni, affermandosi come uno dei protagonisti della scena internazionale.

Dal 2003 dirige Cango Cantieri Goldonetta Firenze, il Centro Nazionale di produzione per la danza nato per sviluppare ospitalità, residenze, spettacoli e progetti di trasmissione fondati sulla natura dei territori.

Nel 2007 fonda l'Accademia sull’arte del gesto, contesto innovativo di formazione rivolto a professionisti e cittadini sull’idea di comunità del gesto e sensibilità dei luoghi. Dal 2013 al 2016 è direttore della Biennale di Venezia-Settore Danza. Nel 2013 è nominato Chevalier de l’ordres des arts et de lettres dal Ministro della cultura francese. Lavora per le massime istituzioni teatrali, musicali, fondazioni d’arte e musei internazionali, realizzando parallelamente progetti rivolti alla geografia della città e dei territori che coinvolgono intere comunità sui temi dell’individuo e della moltitudine poetica, politica, archeologica. 

ACCADEMIA SULL’ARTE DEL GESTO - Fondata nel 2007 da Virgilio Sieni, l’Accademia sviluppa un programma inedito di formazione verso la creazione fondato su un continuum di progetti che accomunano danzatori e persone di tutte le età, dall’infanzia alla terza età fino ai non vedenti. Nella sede fiorentina di Cango e nei territori – italiani ed europei – in cui opera di volta in volta, l’Accademia sviluppa itinerari di avvicinamento e approfondimento dei linguaggi del corpo, ponendo i partecipanti in relazione con la natura e l’arte del proprio territorio.