Arriva ‘Leggenda’, festival della lettura e dell’ascolto dedicato a bambini e ragazzi

Da venerdì 25 a domenica 27 maggio in molteplici luoghi della città di Empoli.
Dai più piccoli agli adolescenti, saranno loro i protagonisti insieme alle famiglie, agli insegnanti, agli educatori. Previsti incontri con autori, laboratori, mostre fra biblioteca, Chiostro, il centro storico, Minimal Teatro, MuVe e PalaEsposizioni

Leggenda Empoli

EMPOLI – Per la prima volta la Città di Empoli ospita ‘Leggenda’. «Una grande festa di tre giorni con spettacoli, laboratori, incontri con autori, mostre, mostra mercato del libro, che coinvolgerà molteplici realtà della città e primariamente le scuole. I protagonisti saranno i piccoli e i giovani lettori, ma anche i loro insegnanti, le famiglie, i compagni di studi, con l’ambizione di interessare e coinvolgere educatori ed esperti provenienti da più parti d’Italia. Empoli, città delle bambine e dei bambini, vi aspetta». Così il sindaco Brenda Barnini presenta la grande novità fra gli eventi organizzati a Empoli.

La prima edizione di ‘Leggenda’ è in programma da venerdì 25 a domenica 27 maggio. Un grande palcoscenico all’aperto itinerante che interesserà tanti spazi cittadini: dalla biblioteca comunale ‘Renato Fucini’, al Cenacolo del Chiostro degli Agostiniani, alle tre tensostrutture sistemate nello stesso Chiostro, poi piazza Farinata degli Uberti, piazza del Popolo, Palazzo delle Esposizioni con VirusLibro, il Minimal Teatro, la Sala Teatro Il Momento, e ancora il Museo del Vetro, il Parco Mariambini e le tre librerie cittadine: Rinascita, Cuentame e San Paolo.

L’IDEA - Leggenda nasce da un'idea dell'amministrazione comunale di Empoli, da sempre attenta alle politiche socio educative e culturali per le nuove generazioni, con la collaborazione della biblioteca comunale Renato Fucini, presidio culturale permanente di educazione alla lettura e dal punto di vista ideativo e progettuale di Giallo Mare Minimal Teatro, che proprio nella platea dei ragazzi e dei giovani trova il suo referente privilegiato.

Un team creativo che permette al ricco programma della prima edizione di Leggenda di proporre il libro e le sue infinite storie anche come accadimento performatico: spettacoli,letture ad alta voce ed animate,azioni animatoriali itineranti.

Tutto dedicato a bambini e ragazzi, dai più piccoli agli adolescenti, che saranno loro i veri protagonisti di queste giornate insieme alle famiglie, agli insegnanti, agli educatori e agli esperti provenienti da più parti d’Italia.

GLI OBIETTIVI DI “LEGGENDA” –  Cinque verbi per descrivere il cuore di ‘Leggenda’:promuovere la lettura fino dalla più tenera età e come luogo

d’incontro fra generazioni; promuovere l’ascolto come gioco per scoprire l’altro e l’altrove; promuovere il libro come tecnologia fantastica per sognare

il mondo; consolidare la formazione degli insegnanti e degli educatori con percorsi innovativi, laboratori e incontri esperti

VIRUS LIBRO - Spettacoli, laboratori di scrittura, di lettura e ascolto,  incontri con autori ed esperti, mostre, mostra mercato del libro per ragazzi, al cui interno si svolgerà VirusLibro, organizzato dalla Libreria Rinascita quest’anno in occasione di “Leggenda”, laboratori teatrali per bambini, ragazzi e adulti. Questo è “Leggenda”.

Il Festival della lettura e dell’ascolto intende rappresentare la sintesi di tutto un sistema di educazione e formazione alla lettura che parte dalle molteplici esperienze portate avanti nei servizi educativi per l’infanzia cittadini e nelle diverse realtà scolastiche, passando per le innumerevoli iniziative di promozione della lettura organizzate dalla biblioteca ‘Fucini’.

LA FORMAZIONE - “Leggenda” rappresenta inoltre il momento conclusivo di un lungo percorso di formazione rivolto ai bambini e ai ragazzi, agli insegnanti e alle famiglie, che si è svolto durante tutto l’anno scolastico 2017-2018 attraverso laboratori per le classi, corsi di aggiornamento per gli insegnanti, incontri con gli esperti. Iniziati nell’autunno 2017 e tutt’ora in corso.

Fra le proposte per gli alunni ci sono stati percorsi differenziati tra scuola dell’infanzia, primaria e scuola secondaria di I grado; laboratori a scuola; consigli di lettura per i bambini; laboratori in biblioteca di promozione della lettura e della stessa biblioteca. Per i docenti un corso di aggiornamento sulla letteratura per l’infanzia; incontri con l’esperto sul tema della promozione della lettura; sperimentazione didattiche attraverso laboratori.

Non sono mancate proposte per le famiglie:  un ciclo di incontri rivolti a bambini e genitori con il supporto di un animatore teatrale di Giallo Mare; inoltre il Centro Studi ‘Bruno Ciari’ ha organizzato tre incontro di formazione specifica rivolti alle famiglie sul rapporto tra lettura, parola e teatralità del gesto tenuti da Carla Ida Salviati.  

GLI AUTORI AL FESTIVAL – Nicoletta Costa, Arianna Papini, Gek Tessaro, Simone Frasca, Massimiliano Tappari, Bruno Tognolini, Giorgio Scaramuzzino, Stefano Bordiglioni, Silvia Roncaglia, Guido Sgardoli, Davide Morosinotto, Tommaso Percivale, Luigi Ballerini, Annalisa Strada, Antonio Ferrara, Marianna Cappelli, Matteo Corradini, Renzo Boldrini, Marco Rizzo, Luca Doveri, Sarah Mazzetti, Martoz, Rocco Lombardi, Marina Girardi, Andrea Marcolongo, Francesco Recami e Lorenzo Marone.

I NUMERI DI “LEGGENDA” - 3 giorni di festival che vedranno la partecipazione di 30 tra gli autori più importanti della letteratura di qualità rivolta a bambini e ragazzi da 0 a 14 anni; oltre 80 gli appuntamenti in programma tra incontri con gli autori, incontri con esperti rivolti al pubblico adulto, laboratori di scrittura, laboratori teatrali e spettacoli; 57 le classi che hanno partecipato agli incontri laboratoriali organizzati dalla Biblioteca Comunale e da GialloMare; 60 gli insegnanti che hanno preso parte agli oltre 20 incontri di formazione che si sono svolti presso la Biblioteca e il Minimal Teatro. Sono circa 4.000 i bambini coinvolti: oltre 3500 dai 4 ai 14 anni, ovvero dalla scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, a cui si aggiungono 400 nei nidi.

LA PRESENTAZIONE UFFICIALE - Martedì 10 aprile alle 11 nel Cenacolo del Convento degli Agostiniani, alla presenza di Brenda Barnini, sindaco del Comune di Empoli; Monica Barni, vicepresidente della Regione Toscana e assessore alla cultura, ricerca e Università; Carlo Ghilli, direttore della biblioteca comunale ‘Renato Fucini’ di Empoli ed Eleonora Caponi, assessore alla cultura e memoria del Comune di Empoli, si è svolta la conferenza stampa di presentazione di “Leggenda”.

Nella conferenza stampa sono presentati il programma e gli autori partecipi nei tre giorni del Festival, i materiali informativi e pubblicitari, il sito internet e il profilo Instagram.

BRENDA BARNINI, sindaco del Comune di Empoli - «Fai volare la tua fantasia e vieni al Festival Leggenda, l’invito è questo. Un festival così nella nostra Toscana non c'è mai stato e credo neanche in Italia. Dallo scorso mese di settembre i bambini lavorano a questo grande evento, capace di coinvolgere tutto il centro storico della nostra città. Un grande libro aperto che per tre giorni regalerà alla cittadinanza momenti magici, unici, irripetibili. Per tre giorni Empoli diventa capitale e centro della lettura e dell'ascolto. Un viaggio vissuto a più mani in cui c'è un momento di sogno che da individuale diventa collettivo. Quasi 4.000 bambini e ragazzi saranno partecipi di questo grande festival».

MONICA BARNI, vice presidente e assessore regionale della Toscana alla Cultura - «Il tema della lettura è parte della mia vita. Un argomento su cui la Regione Toscana ha investito molto, rilanciando nuove risorse, anche sulle biblioteche che promuovono la lettura nella loro progettualità. I dati Istat purtroppo ci presentano dati preoccupanti sulla lettura. Puntiamo a progetti come questo che combattono l'ignoranza. Basti pensare che solo il 30% dei cittadini partecipa a eventi culturali, l'altro 70% non è mai stato a un concerto. Mettere in piazza le cose, e sono tantissime, che Empoli già faceva, significa coinvolgere tutta la comunità, non solo i bambini e le famiglie.  Noi abbiamo l'onere di occuparci dell'istruzione dei nostri ragazzi. Quindi, benvenuto Leggenda festival, mi auguro che rimanga nella programnmazione culturale annuale».

ELEONORA CAPONI, assessore alla Cultura del Comune di Empoli -   «Questo festival è di tutta la comunità. Le nostre scuole hanno lavorato e lavorano dallo scorso settembre per prepararsi agli incontri con gli autori.  Otto luoghi cittadini sono coinvolti, ottanta eventi in programma, trenta autori saranno presenti, sessanta le insegnanti che hanno partecipato al percoso formativo preliminare. Tanti volontari, che abbiamo battezzato 'leggendari' si occuperanno di accoglienza e tutela durante la manifestazione». 

RENZO BOLDRINI, direttore artistico della compagnia teatrale Giallo Mare Minimal Teatro di Empoli -«Le qualità di 'Leggenda' sono due: la lettura e l'ascolto.  Siamo di fronte a una alleanza tra il libro e la lettura collettiva. Libro e lettura diventano strumento e spazio di comunicazione ed interazione collettiva. L’evento offre, nel suo ricco programma, anche un significativo spazio alla lettura come una vera e propria performance rivolta ai bambini,  ai ragazzi ed alle loro famiglie. Nei tre giorni si potrà assistere a spettacoli realizzati da alcune delle più significativi realtà teatrali italiane che si occupano della platea delle nuove generazioni e di editoria per ragazzi».

TAMARA GUAZZINI, libreria La Rinascita - «Questo evento è una cosa bellissima perché tira fuori tutto quello che c'era già in Empoli, mettendolo in piazza. E per l'occasione abbiamo organizzato una nostra mostra mercato del libro, VirusLibro, che dal 25 maggio entrerà a far parte integrante di 'Leggenda'. Virus porterà al Palazzo delle Esposizioni duemilacinquecento titoli di libri. Una invasione vera e propria. Questo territorio ha davvero delle enormi potenzialità».

CARLO GHILLI, direttore della bilbioteca comunale Renato Fucini di Empoli -  «Un grande lavoro che valorizza tutto quello che abbiamo fatto e svolto nel tempo per la promozione della lettura a 360° in questa città e lo abbiamo fatto tutti insieme. Un’operazione 'made in home'. È per noi un sentimento di orgoglio e felicità».

LA COMUNICAZIONE – Leggenda ha anche un suo sito internet, leggenda festival.it che raccoglie tutte le principali informazioni sull’evento, i luoghi, i protagonisti, il programma, le ultime news, i partner. Insomma tutte le informazioni. Il sito è stato progettato da ADACTO, azienda empolese che si è occupata anche della grafica e del video promozionale.

I PROMOTORI DEL FESTIVAL - Comune di Empoli, con la biblioteca comunale ‘renato Fucini’ come capofila della Rete documentaria REAnet, in collaborazione con Centro Studi “Bruno Ciari”, Compagnia teatrale Giallo Mare Minimal Teatro, le librerie cittadine (Società Cooperativa Libreria Rinascita, Libreria Cuentame, Libreria San Paolo), PromoCultura, Centro Attività Musicale.