Andrea Semplici a Empoli per presentare “Alberi e Uomini”: le feste dei boschi tra Basilicata e Calabria

Sabato 6 aprile alle 17, Cenacolo degli Agostiniani. Un racconto intenso per immagini e parole, descrittivo ed evocativo. Modera l'incontro Paolo Cursano

.

EMPOLI - La Biblioteca comunale “Renato Fucini” in collaborazione con l'Associazione Lucani in Toscana presenta un reading a ingresso libero con il giornalista, fotografo e scrittore fiorentino Andrea Semplici, in programma sabato 6 aprile 2019 alle 17, al Cenacolo degli Agostiniani.

Semplici porterà il suo libro intitolato “Alberi e Uomini, le feste dei boschi tra Basilicata e Calabria”. Moderatore dell’incontro Paolo Cursano.

Il volume raccoglie e illustra i nove riti arborei della Basilicata.

Da vari anni l’autore segue queste feste ed i culti collegati ad alberi e natura. Ne è nato così un racconto, intenso per immagini e parole, descrittivo ed evocativo insieme che, oltre all’interesse antropologico, somma l’attualità di celebrazioni comunitarie ancora capaci di coinvolgere interi paesi, emigranti e ragazzi.

Queste feste, originariamente presenti in tutta Europa, ora sono peculiarità della Lucania con uno sconfinamento in Calabria.
Sono state anche inserite come punto di forza nel dossier per la candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura e concorreranno per diventare Patrimonio Unesco
 

L'AUTORE - Fiorentino, laureato in giurisprudenza, fotografo professionista e giornalista, dal 1982 è giornalista pubblicista. Ha vissuto per qualche tempo in Messico. Ha diretto la rivista AltroMondo (1983-1985). E’ stato redattore al giornale La Nazione (1988-1989) e poi capocronista della redazione fiorentina di Paese Sera (1989) e, quindi, redattore di Italia Oggi (1990-1991) ha diretto il progetto Alin, America Latina Informazioni (1993-1994) ed è stato redattore della rivista Cooperazione del Ministero degli Affari Esteri italiano (1993-1994). Membro del Comitato Scientifico della rivista Nigrizia (1998-2004) e del Comitato di Redazione della rivista Africa e Orienti (dal 1998).  Una lunga serie di collaborazioni Tuttoturismo, Airone, Linus, Africa, Archeo, Altreconomia, Luoghi dell’Infinito, Qui Touring, etc. Ha scritto tre guide turistiche sui paesi africani con un passato coloniale italiano: Eritrea (1994 e 1996), Etiopia (1996) e Libia (1998, 2000, 2006). Questi tre libri sono usciti per le edizioni Clup e poi Clup/De Agostini. Esperto dell’area dato che tra il 2005 e il 2010 ha realizzato 4 viaggi e spedizioni in Dancalia.