Al liceo ‘Pontormo’ torna il ‘Basket in Carrozzina’ della Menarini Volpi Rosse

Partito il primo ciclo di lezioni. Progetto promosso dall’assessore allo sport Fabrizio Biuzzi con la collaborazione dei docenti del liceo ‘Pontormo’.

.

EMPOLI - Ormai dal 2017 il ‘basket in carrozzina’ è una realtà del mondo scolastico empolese.  Il progetto è stato avviato in quell’anno ed è giunto alla sua quarta edizione.

«In questi anni – spiega l’assessore allo sport Fabrizio Biuzzi, promotore dell’iniziativa insieme al club Menarini Volpi Rosse di Firenze – l’iniziativa è stata ampliata e fatta crescere. Adesso è la volta di altre tre classi, due terze e una quarta del Liceo Pontormo. La sensibilizzazione al tema della disabilità passa anche attraverso lo sport fatto a scuola». 

‘Basket in carrozzina’ ha anche ricevuto un premio “Albano Aramini” nel marzo 2019, ed è ormai una realtà consolidata, conosciuta da docenti e apprezzata dagli alunni. 

Ancora una volta sono coinvolte tre classi del ‘Pontormo’ grazie alla collaborazione con i docenti Gabriella Bertelli, Biancarosa Caponi e

Roberto Ancillotti. Ieri al battesimo era presente anche la dirigente scolastico dell’istituto Pontormo Filomena Palmesano, insieme al tecnico Alessandro Cherici e a Ivano Nuti, presidente della Menarini Volpi Rosse.

«Attraverso l’attività fisica l’individuo impara a conoscere se stesso e tende a trovare un equilibrio – spiega lo stesso Nuti –. Questo è il punto focale per l’inclusione sociale: avendo un equilibrio le persone imparano ad accettarsi, a rispettarsi reciprocamente e a collaborare. Quest’anno il progetto tenderà proprio a “far canestro” su questo argomento: “equilibrio della personalità sempre in movimento”».

Quest'anno sono coinvolte tre classi 3B, 3G, 4D. 

Il format è lo stesso dei passati anni scolastici: in palestra sono portate le speciali carrozzine da basket per poter essere provate dai ragazzi che dopo aver preso confidenza con questi ausili, si cimenteranno in  vere e proprie partite.