'WhatsEmpoli' supera mille iscritti e ora arrivano anche i turni delle farmacie

COMUNICATO STAMPA

Sabato 2 gennaio 2016

 

INNOVAZIONE

 

 

EMPOLI – A distanza di sei mesi dal suo battesimo ‘WhatsEmpoli’ conclude positivamente la sua fase sperimentale. I numeri parlano chiaro, il nuovo canale di comunicazione a servizio dei cittadini, che possono ricevere notizie, informazioni e aggiornamenti in tempo reale sul Comune attraverso WhatsApp, ha avuto un riscontro positivo. Da circa un mese sono stati superati i 1000 iscritti al servizio, vale a dire il 2% della popolazione residente a Empoli. E da ora in poi la più popolare applicazione di messaggistica istantanea per smartphone, che consente di scambiare messaggi con i propri contatti utilizzando la connessione internet senza dover effettuare chiamate o inviare sms, diventa un punto di riferimento della comunicazione pubblica della Città di Empoli. Maggior promozione e ancora più messaggi verso i cittadini. Fra questi anche la comunicazione che riguarda tutte le farmacie di turno che, di settimana in settimana, si succedono sul territorio comunale di Empoli.

‘WhatsEmpoli’ è una delle prime esperienze nella pubblica amministrazione italiana, prima assoluta in Toscana, d’utilizzo dell’app di messaggistica istantanea e integra l’insieme di strumenti che già l’Ufficio relazioni con il pubblico utilizza nel rapporto coi cittadini. Attivato lo scorso 25 giugno, al numero 338 655 3630, scopo del servizio di messaggistica è quello di trasmettere via smartphone informazioni di pubblica utilità, d’emergenza, o di eventi e di ciò che accade in città sfruttando la velocità e la capillarità di WhatsApp.

Il servizio, completamente gratuito si rivolge solo a coloro che sono iscritti. «Attraverso questo canale – ha detto l’assessore al’innovazione Antonio Ponzo Pellegrini – abbiamo aperto una nuova opportunità di comunicazione diretta tra pubblica amministrazione e cittadini cogliendo la sfida dei tempi. Siamo felici che molti Comuni ci abbiano preso da esempio e ci abbiano chiesto informazioni sulla nostra esperienza come ‘best practice’. Anche la Regione Toscana, per avviare la propria iniziativa su WhatsApp, ci ha contattato per capire le varie modalità per organizzare un servizio funzionale. Tanti gli enti che ci hanno contattato da varie regioni italiane, dal Comune di Venezia a quello di Trieste, dalla Campania alla Sardegna.

Adesso che il servizio è collaudato e ha dato riscontri positivi faremo più promozione». La comunicazione sui social network del Comune di Empoli si è sviluppata in questi mesi anche su facebook e su twitter. Sono quasi 3.500 i ‘Mi piace’ sulla pagina di FB con quasi 15.000 persone raggiunte in media ogni settimana. Il profilo twitter vede oltre 1.300 follower per 1700 tweet inviati dalla sua apertura.

 

COME FUNZIONA WHATSEMPOLI - “WhatsEmpoli”, servizio curato dalla Rete Civica del Comune di Empoli, è attivo da lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, sabato dalle 9 alle 12. Sarà attivo, inoltre, quando l’amministrazione comunale avrà particolare necessità di comunicare con la cittadinanza o in caso di emergenze. Per usufruirne è sufficiente salvare (azione indispensabile) il numero di telefono 338 655 3630 nella rubrica del proprio cellulare. Una volta salvato il numero, per completare l'operazione basta inviare via WhatsApp un messaggio con scritto "ATTIVA ISCRIZIONE". Le notizie che vengono diffuse mediante questo canale sono quelle di interesse pubblico che richiedono una maggiore capillarità, in particolare, notizie relative alla protezione civile, ai disservizi estemporanei (ad. es. chiusura scuole per eventuale maltempo, etc), scadenze, ma anche eventi particolari o notizie che riguardano le iniziativa della Città di Empoli. Il servizio è gratuito ed è soggetto a libera sottoscrizione da parte dei cittadini. Ciascun utente potrà cancellarsi dal servizio in qualsiasi momento mediante invio del messaggio “DISATTIVA ISCRIZIONE”.

 

Altre informazioni a questo link http://www.comune.empoli.fi.it/newsletter/2015/whatsEmpoli.htm