Un defibrillatore per tutte le società del 'sotto Maratona': lo mettono a disposizione gli arbitri

Un defibrillatore per tutte le società del 'sotto Maratona': lo mettono a disposizione gli arbitri

EMPOLI – Un defibrillatore per tutte le società sportive che hanno la loro sede all’interno della Maratona dello stadio comunale ‘Carlo Castellani’, nell’area destinata agli uffici. Lo mette a disposizione la Sezione AIA – Associazione Italiana Arbitri di Empoli ‘Giordano Galigani’, presieduta da Lorenzo Sani, che ha il proprio quartier generale proprio al piano alto dell’impianto sportivo, a fianco di altre realtà locali come la Toscana Atletica Empoli, il CONI, i sub del GEAS (Gruppo Empolese Attività Subacquee), lo Sci Club Empoli, l’Empoli Pallavolo e ovviamente la Figc.

L’AIA nazionale ha distribuito i defibrillatori a tutte le sezioni: l'acquisto dei DAE è stato effettuato con i fondi provenienti dal fondo FIGC in cui confluiscono le sanzioni economiche dovute dalle società del calcio dilettantistico per gli episodi di violenza ai danni degli arbitri.

«La postazione DAE avrebbe potuto essere stata installata all'interno della sede, ma – spiega il presidente Sani – sistemarla all’esterno, a disposizione di tutti, può essere sicuramente più utile, sebbene ci auguriamo che non ve ne sia mai necessità».

«Ringrazio la sezione empolese dell'Associazione Italiana Arbitri per il gesto di grande civismo. Il mondo dello sport, specialmente qui a Empoli, è generoso – spiega l’assessore allo sport del Comune di Empoli –, e il gruppo del Presidente Sani lo ha dimostrato mettendo a disposizione anche delle altre associazioni coinquiline dell'AIA nel sotto Maratona, uno strumento che può salvare la vita. Come amministrazione comunale siamo sempre stati attenti alla tematica degli strumenti salvavita all'interno degli impianti sportivi, siamo contenti che questa impostazione sia presente anche in chi lo sport lo pratica quotidianamente».