‘Senza Zaino’ in crescendo, il sindaco Barnini: «Grazie alla Regione per il riconoscimento, insegnanti e bambini sono i protagonisti»

Dal prossimo anno scolastico saliranno a 600 gli alunni coinvolti

Senza Zaino Empoli

EMPOLI – Senza Zaino, e con tanta passione. È quella che ogni insegnante delle scuole dell’infanza e della primaria di Empoli, aderenti al progetto, mettono ogni giorno nello sviluppare questo metodo di apprendimento innovativo insieme ai propri studenti. Per tutti loro è arrivato un riconoscimento importante dalla Regione Toscana che ieri, martedì 13 marzo, nella sede fiorentina di Palazzo Strozzi Sacrati ha consegnato, per mano dell'assessore regionale all'istruzione ed alla formazione Cristina Grieco, le targhe identificative a tutte le scuole.


SINDACO
«Sono molto felice che la Regione abbia voluto riconoscere l'impegno delle nostre insegnanti – ha detto il sindaco Brenda Barnini – . Sono loro insieme ai bambini i protagonisti della scuola Senza Zaino. Quando siamo partiti quattro anni fa ad Empoli abbiamo incontrato subito la sensibilità e la disponibilità di molte insegnanti, insieme al sostegno dei dirigenti scolastici. La scuola Senza Zaino, che ruota attorno ai valori di ospitalità, comunità, responsabilità è una scuola moderna che recupera principi antichi e saldi. Questo riconoscimento ci incoraggia ad andare avanti e ci aiuta a ringraziare le insegnanti per l'enorme passione e competenza che mettono nel loro lavoro».


I NUMERI
Il percorso per introdurre a Empoli questo modello educativo è iniziato nell’estate 2014, poco dopo l’insediamento della nuova giunta su un chiaro input del sindaco Brenda Barnini. Il nuovo modello coinvolge ad oggi quattro scuole dell’ifanzia e tre scuole primarie. Gli investimenti da parte dell’amministrazione comunale sono continui in termini di strutture, arredi e formazione degli insegnanti attraverso il Centro Studi ‘Bruno Ciari’. In tre anni sono stati circa 60.000 gli euro spesi per rinnovare le aule con banchi, sedie e armadietti ad hoc. 
In questo 2017/2018 sono 17 le classi interessate, per un totale di circa 450 alunni. Si arriverà a 600 bambini con ulteriori 6 sezioni coinvolte. Scuola dell’infanzia: una sezione ad Avane, due sezioni a Cortenuova, saliranno da due a quattro sezioni alla materna di Ponzano, da una a due sezioni a Santa Maria. Scuole primarie: dal prossimo anno tutte e cinque le sezioni saranno col ‘Senza Zaino’ ad Avane; a Cascine saliranno da tre a quattro, a Santa Maria passeranno da quattro a cinque. Una ‘nuova scuola’ che si sta allargando a macchia d’olio nelle scuole che hanno aderito.