Convegno di studio: 'Il Risorgimento nazionale di Vincenzo Salvagnoli'

COMUNICATO STAMPA

Empoli, 28 novembre 2002

Domani, al Convento degli Agostiniani, inizio ore 9.30

Inizia domani, venerdì 29 novembre 2002 alle 9.30, nell'ex Convento degli Agostiniani, la seconda iniziativa per le celebrazioni del bicentenario della nascita di Vincenzo Salvagnoli, empolese, avvocato di grido, uomo di grande cultura, appartenente al gruppo dei moderati toscani che contribuirono all'unificazione nazionale.

"Il Risorgimento nazionale di Vincenzo Salvagnoli", questo il titolo del convegno di studi sugli aspetti più importanti delle sue attività e dei suoi studi: la politica, l'economia, il diritto, la professione forense e, in senso più ampio, la cultura. Il programma si snoda su due giorni: a Empoli, nella giornata del 29 novembre, nel Convento degli Agostiniani si alterneranno le relazioni dei maggiori esperti di storia del Risorgimento, volte a ricostruire e interpretare le fasi salienti della vita e dell'azione del Salvagnoli. In occasione del convegno si terrà un concerto del Nuovo Quartetto Italiano (musiche di Boccherini, Rota, Busoni) 29 novembre ore 21, Empoli, Teatro Shalom, Via Busoni 24. Sabato 30 novembre, il Gabinetto Vieusseux ospiterà la tavola rotonda dedicata al tema "Avvocati e cultura giuridica nella Toscana dell'Ottocento".

Con la fine del 2002 si chiuderà l'anniversario, ma continuerà l'ambizioso progetto, già avviato e destinato a concludersi nel corso del 2004, della pubblicazione di una significativa selezione del suo carteggio. Ci saranno ancora altre tappe intermedie: la mostra documentaria e di cimeli su Vincenzo Salvagnoli e i suoi tempi e la pubblicazione degli atti delle due iniziative del marzo e novembre 2002. Infine si lavorerà - chiedendo la collaborazione dell'Archivio di Stato di Firenze, della Biblioteca Nazionale centrale di Firenze, di altri istituti di conservazione e di privati - alla ricomposizione virtuale del suo carteggio, soggetto a ripetute dispersioni, dalla seconda metà dell'Ottocento fino alla metà del Novecento, ad opera spesso dagli stessi studiosi che si erano incaricati di pubblicarlo.

Le celebrazioni sono iniziate lo scorso 15 marzo, a Empoli, con la presentazione dell'inventario dell'Archivio Salvagnoli Marchetti e fu tenuta una tavola rotonda con molti contributi sulla figura dell'avvocato empolese, sulla sua famiglia e sul contesto in cui visse.