CARA ANNA MAGNANI

Stagione teatrale Shalom 2019-2020

CARA ANNA MAGNANI

Ore 17.15

di Caterina Costantini

Viaggio teatrale-musicale sulla vita di Anna Magnani

con: Caterina Costantini, Carlo Ettorre, Emiliano Ottaviani
Regia di Caterina Costantini

“Cara Anna Magnani...” non una biografia di Anna Magnani, ma piuttosto una libera collocazione di frammenti non ordinati cronologicamente e assemblati al di fuori di ogni logica narrativa. Lo stacco musicale, il flash interpretativo, lo spot ricavato da brandelli di vita vissuta si impongono sulla “storia” e fanno si che il racconto proceda per analogie e disgressioni esistenziali, brani del repertorio della Magnani, trascrizioni teatrali di passaggi cinematografici, canzoni e parodie prese dal mondo della Rivista. Vi trovano spazio anche poesie, ricordi, giudizi, dedicati all’attrce da registi e scrittori come Eduardo de Filippo, Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini, Luchino Visconti. Roma fa da sfondo al mito sempreverde della Magnani; ma la Magnani non è soltanto Roma, la Magnani è la Francia de “La carrozza d’oro” di Renoir, è l’America di Tennessee Williams, è la personificazione della Grande Madre Mediterranea. Ecco: quella Magnani che incuteva un certo rispetto, prossimo al disagio , a Fellini è la Magnani del mito mediterraneo, è la zingara, la Carmen, la Lupa verghiana, la ferina Assunta Spina, è la donna forte vicina a Filumena Marturano, è la creatura volitiva che ricorda le madri del profondo Sud: è l’invincibile matriarca terragna che rappresenta le radici del nostro vivere quotidiano. Il perché di questo spettacolo, la risposta viene spontanea nel ripercorrere tutta la mia carriera di attice e rivalutando il continuo e ossessivo paragonarmi a lei da parte del pubblico e della critica. Questo confronto ha avuto per me sempre il duplice aspetto di croce e delizia. A volte non è stato facile far capire che io ero Caterina e volevo essere tale; certo mi sono sempre sentita attratta da lei, dalla sua figura mediterranea di donna, di madre, di amante, di chi ha saputo vivere la sua vita con intensità e di conseguenza ripercorrere anche il suo repertorio artistico, e per me come rappresentare una figura etica e mitologica. (Caterina Costantini)

ABBONAMENTI (n° 9 spettacoli)

  • Primo settore € 150,00
  • Secondo settore € 125,00 


BIGLIETTI

Spettacoli in abbonamento

  • Primo settore € 19,00
  • Secondo settore € 17,00

Ridotto soci

  • Primo settore € 17,00
  • Secondo settore € 15,00

SPETTACOLI FUORI ABBONAMENTO (Prezzi variabili su posto unico)
Generalmente:

  • Intero € 17,00
  • Ridotto Soci  € 15,00


PRENOTAZIONI E PREVENDITE
Presso il botteghino del Teatro nei fine settimana in cui c’è spettacolo, in genere il venerdì ed il sabato con orario 17,00 - 19,00; La domenica 10,00 - 12,30.

Si può prenotare anche per e-mail (info@teatroshalom.it)

N.B.: Con il nuovo sistema di biglietteria è possibile acquistare biglietti in anticipo per qualsiasi spettacolo del programma

Argomenti: